Gpl e metano, al via il bonus per installarli sulle Euro 4

24/11/2017

Novità sugli ecoincentivi ICBI (Iniziativa Carburanti a Basso Impatto), la convenzione che permette ai cittadini di oltre 670 Comuni di usufruire di un bonus per installare nuovi impianti a Gpl o Metano sui mezzi alimentati a carburante tradizionale.

I nuovi incentivi sono partiti lo scorso 16 novembre e tra gli automobilisti interessati ci sono i privati che possiedono un’auto a benzina con classe ambientale Euro 3 o Euro 4, mentre vengono esclusi i mezzi Euro 2 (i cui proprietari potevano richiedere l’incentivo fino allo scorso 15 novembre). L’ammontare totale dell’agevolazione è di 900 mila euro: non essendoci una quota di ripartizione, saranno accettate tutte le richieste fino all’esaurimento dei fondi.

Il beneficiario del bonus ottiene l’incentivo tramite uno sconto riportato direttamente in fattura. “Per usufruire dell’incentivo”, commenta Alessandro Tramontano, presidente del Consorzio Ecogas, “il cittadino residente in un Comune aderente ad ICBI deve recarsi presso uno degli installatori aderenti all’iniziativa per la trasformazione del veicolo e l’officina, dopo aver verificato che veicolo ed intestatario della Carta di circolazione siano in possesso dei requisiti necessari, prenota via internet il contributo tramite la procedura messa a disposizione sul sito www.ecogas.it”.

Gli sconti ottenibili sono:

- 500 euro per l’installazione del GPL (600 euro per il metano) su automezzi privati Euro 3 e Euro 4 alimentati a benzina;

- 750 euro per l’installazione del GPL (1.000 euro per il metano) su veicoli commerciali Euro 3, Euro 4 ed Euro 5 alimentati a benzina;

- 750 euro per l’installazione del GPL (1.000 euro per il metano) su veicoli commerciali con alimentazione diesel.

Nella news "Tornano gli incentivi per l’auto ecologica" abbiamo sottolineato l’importanza dell’agevolazione, che ha l’obiettivo di incoraggiare una mobilità più rispettosa dell'ambiente, in più si consente ai proprietari l’ulteriore vantaggio del risparmio economico che i carburanti ecologici permettono. Il numero di mezzi con combustibili gassosi sono destinati ad aumentare grazie a una rete di distribuzione in crescita e all’assistenza assicurata da migliaia di officine specializzate. Sul territorio nazionale si contano oltre 800 mila veicoli a metano, mentre sono più di 2 milioni quelli alimentati a Gpl, serviti rispettivamente da circa 1.050 e 3.650 distributori stradali.

Volendo montare un impianto a Gpl, il costo varierà tra i 500 e i 1200 euro. Per quanto riguarda l’impianto a metano il prezzo non parte da meno di 1000 euro, per arrivare a quasi 2000 euro. 

Queste vetture hanno bisogno di una manutenzione maggiore rispetto ai veicoli con carburante tradizionale, che deriva da alcune operazioni supplementari legate all’impianto stesso. Devono essere costantemente verificati i filtri e le tenute delle tubazioni per evitare la fuoriuscita di gas, e per legge le bombole del metano devono essere revisionate ogni quattro anni, ogni dieci anni invece il serbatoio del Gpl. Tutte operazioni che vengono effettuate in tempi brevi e a un costo contenuto.

Ricordiamo che con Segugio.it è possibile individuare l’assicurazione più conveniente anche per i modelli con alimentazione alternativa. La simulazione prevista dal form disponibile sul portale permette di specificare se l’auto è stata modificata con un nuovo impianto ecologico che non era compreso di serie.

Ipotizziamo, ad esempio, di voler assicurare una Lancia Ypsilon 1.2 16V Euro 4, immatricolata nel 2006 e con impianto a Gpl montato dal proprietario (guidatore 33enne di Milano, prima classe di merito, percorrenza annua di 15 mila chilometri) in un secondo momento: l’RC Auto più economica sarà quella proposta da Direct Line, che permette di spendere solo 216,18 euro. La compagnia offre una copertura con una formula di guida esperta, consentendo l’utilizzo della quattroruote a tutti i guidatori con più di 26 anni. Nel caso in cui il veicolo sia condotto da persona in stato di ebbrezza, Direct Line limita la rivalsa in caso di sinistro al 10% del danno (con un massimo di 2.500 euro).

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Gpl e metano, al via il bonus per installarli sulle Euro 4 Valutazione: 4,6/5
(basata su 32 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare