RC Auto, sempre più rilievo ai comportamenti di guida

28/11/2017

Arriva dal Giappone la novità che promette di rivoluzionare il settore dell’RC Auto. L’idea parte dalla collaborazione tra la Toyota Motor Corporation e il Gruppo assicurativo Aioi Nissay Dowa Insurance, che hanno sviluppato la prima polizza basata sui comportamenti di guida rilevati dalla telematica di bordo.

Il piano assicurativo sviluppato sarà disponibile per i proprietari di alcune vetture Toyota equipaggiate con sistemi di connessione dati, capaci dunque di trasmetterli alla compagnia assicurativa per via telematica. La formula va oltre il tradizionale sistema bonus-malus che premia chi non provoca sinistri, prevedendo sconti sulle polizze per gli automobilisti virtuosi che rispettano le regole stradali, pratica possibile grazie al monitoraggio dello stile di guida che avviene in tempo reale e in maniera molto più dettagliata.

La commercializzazione della nuova assicurazione partirà il 15 gennaio del 2018 e i primi calcoli per quantificare il premio (che avrà cadenza mensile) scatteranno a partire da aprile.

Con questa iniziativa le due società intendono contribuire alla creazione di una mobilità sempre più sicura. Il modello potrebbe essere preso come riferimento anche in Europa, grazie allo sviluppo delle auto connesse da parte delle Case e dell’insurtech, sfruttando la capacità delle imprese di innovarsi grazie all’uso di nuove tecnologie.

Nella news "Sempre più digitale nelle assicurazioni" abbiamo documentato come la digitalizzazione sia entrata a pieno titolo a far parte dei nuovi modelli del settore assicurativo. A tal proposito un’indagine effettuata nel 2016 da AXA Italia evidenzia che il 68% degli italiani si dichiara disponibile a una polizza integrata da device tecnologici. Inoltre, il 75% degli utenti si sente più sicuro se possiede un dispositivo medico per contattare un operatore o una persona di fiducia in caso di necessità, mentre il 74,2% preferisce stipulare una RC Auto che prevede l’installazione sul mezzo della scatola nera. Secondo l’Osservatorio Connected Insurance, promosso da ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicurative) e Bain, l’Italia conta il 50% del mercato delle black box e degli apparecchi connessi negli autoveicoli a livello mondiale.

La scatola nera è uno dei dispositivi promossi dal nuovo Ddl concorrenza (di cui si può leggere in "RC Auto: è legge il Ddl concorrenza"), con i clienti che potranno ottenere un risparmio sulla polizza grazie agli sconti obbligatori previsti per chi monterà il dispositivo. I costi per installarlo non graveranno sui proprietari del mezzo e le risultanze costituiranno piena prova nei procedimenti civili, con i dati che saranno trattati dalla compagnia rispettando il codice della privacy, utilizzandoli quindi solo in occasione dei sinistri e senza rilevare la posizione della vettura in maniera continuativa.

Il funzionamento della black box è la base da cui partono anche alcune App, che tramite il controllo dello stile di guida permettono all’automobilista possibili vantaggi economici da parte delle assicurazioni che le riconoscono. Un esempio arriva da Octo Telematics che nel 2015 ha introdotto Octo U, un’applicazione gratuita che funziona sia per le due che per le quattroruote. Si tratta di una tecnologia GPS che raccoglie le informazioni relative al comportamento del guidatore e valuta ogni viaggio con un punteggio che tiene conto di diversi elementi, quali la velocità, l’accelerazione, l'approccio utilizzato per frenare e guidare in curva. L’applicazione esamina anche altre variabili che possono condizionare come le condizioni meteorologiche, il tratto di strada percorsa e le condizioni del traffico. Un punteggio elevato corrisponde a una certificazione di basso profilo di rischio: dunque se l’assicurazione deciderà di inserire la valutazione nel calcolo della tariffa, il cliente usufruirà di uno sconto al momento del rinnovo della polizza.

In tema di risparmio RC Auto, è sempre bene utilizzare Segugio.it per la ricerca della miglior polizza sul mercato. Il portale permette di compilare un unico modulo con le proprie generalità e i dati dell’autovettura, in modo da ottenere i preventivi di diverse compagnie. Il sistema di calcolo online fornirà risultati mirati per quel profilo, consentendo inoltre all’utente di personalizzare i preventivi ottenuti selezionando le garanzie accessorie preferite.

Assicurando una Citroen C3 Picasso BlueHDi 100 Exclusive (appena immatricolata da un 37enne di Milano, prima classe di merito, zero sinistri con colpa negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 20.000 chilometri), si scopre che il miglior prezzo è quello di Direct Line che propone una copertura con formula di guida esperta (conducenti con più di 26 anni) a 215,54 euro. Buoni i massimali, che si attestano a 2,5 milioni di euro per i danni alle cose e a 7 milioni di euro per quelli alle persone.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
RC Auto, sempre più rilievo ai comportamenti di guida Valutazione: 3,7/5
(basata su 3 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare