La tendenza di settembre dei prezzi RC Auto

16/11/2017

Il trend dei prezzi per assicurare i veicoli si mantiene nel 2017 costantemente al di sotto dei valori rilevati durante lo scorso anno. Lo scrive attraverso i suoi dati di recente pubblicati l’ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici), che ancora una volta sottolinea la maggiore convenienza delle tariffe sottoscritte dagli assicurati italiani.

Le ultime rilevazioni riguardano le coperture che sono giunte a rinnovo nel mese di settembre, che hanno registrato un calo del premio medio prima delle tasse del 3,5% rispetto allo stesso periodo del 2016, passando da 361 a 349 euro.

Il ribasso si nota soprattutto analizzando le tariffe di settembre nell’ambito degli ultimi cinque anni, con il 2012 che faceva registrare un valore medio di 448 euro, 99 euro in più rispetto agli stessi 30 giorni di quest’anno. Le riduzioni rispetto a ciascun anno precedente sono state le seguenti: -20 euro nel 2013, -26 euro nel 2014, -24 euro nel 2015, -16 euro nel 2016 e -12 euro nel 2017.

La statistica è relativa alla sola garanzia di responsabilità civile e considera solo i contratti rinnovati nei portafogli delle imprese (di cui si conosce il premio pagato nell’annualità precedente), mentre esclude le cosiddette polizze temporanee, di cui abbiamo parlato nella news Assicurazioni, la convenienza di quelle temporanee e chilometriche.

I risultati dicono che a settembre 2017 sono stati rilevati circa 2,5 milioni di contratti per un incasso premi pari a quasi 855 milioni di euro. Il 76,8% delle stipule ha riguardato il settore delle autovetture, il 7,8% quello dei motocicli e il 2,7% quello dei ciclomotori. In particolare, le quattroruote hanno registrato una diminuzione lievemente inferiore alla media del totale dei veicoli, -3,2%, mentre si è mantenuto sostanzialmente stabile il premio medio dei motocicli, che si attesta sui 261 euro (era 263 a settembre dello scorso anno).

Al fine di stimare l’effetto complessivo sulla spesa dei guidatori, si è tenuto conto che le imposte (15,7%) e il contributo al Servizio Sanitario Nazionale (10,5%) pesano nel 2017 mediamente per il 26,2% del premio. Dunque da settembre 2016 allo stesso mese del 2017 il premio medio della copertura incluse le tasse sarebbe sceso di 16 euro, passando da circa 456 a 440 euro.

La riduzione delle tariffe riguarderebbe anche gli altri mesi di quest’anno: l’andamento è stato riportato nelle news "ANIA: più convenienti i premi assicurativi" e "Prezzi RC Auto ancora al ribasso nel secondo trimestre".

Secondo l’IVASS, L’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, ci sarebbe anche un minore gap dei premi tra le province del Nord e quelle del Sud. Tuttavia il divario è giudicato ancora significativo, visto che a Caserta, ad esempio, si paga quasi il doppio rispetto ad Aosta. In particolare, i prezzi più alti si trovano a Napoli, mentre le province con le tariffe più contenute sono Oristano, Aosta, Pordenone e Biella.

Nell’articolo "Tariffe RC Auto: resta il divario tra Nord e Sud" abbiamo sottolineato la posizione del Codacons in merito alle differenze tra i vari territori italiani. “Ancora oggi”, spiega il presidente dell’Associazione Carlo Rienzi, “e nonostante le nostre tante denunce esistono aree del Paese dove assicurare una automobile rimane proibitivo. Basti pensare che a Napoli si spende mediamente poco più di 1.000 euro per una polizza RC Auto, ma si possono raggiungere anche i 2.800 euro; in Valle D' Aosta bastano 310 euro, e circa 360 euro è il costo medio dell'RC Auto in Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia”.

La speranza è che l’entrata in vigore del Ddl concorrenza, avvenuta lo scorso 29 agosto, centri l’obiettivo principale di arginare tale variabilità, rendendo così le polizze ancora più convenienti. Gli sconti obbligatori riguarderanno sia i contratti che accetteranno le cosiddette clausole antifrode che i guidatori virtuosi residenti nelle città con i più alti tassi di incidentalità stradale

Ricordiamo ancora una volta che per risparmiare è necessario confrontare le tariffe: per farlo basta collegarsi al portale Segugio.it. Ipotizzando di voler assicurare a Napoli una nuova Volkswagen Polo 6ª serie 1.0 MPI 75 CV Comfortline BlueMotion Technology (acquistata da un 40enne in prima classe di merito da più anni, zero sinistri con colpa negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 15.000 chilometri), si scopre che il miglior prezzo è quello di Genertel che con Quality Driver propone una copertura per guidatori esperti (età superiore ai 25 anni) a 371,45 euro. Il contratto prevede l’installazione sul veicolo in comodato gratuito di un dispositivo satellitare denominato Quality Driver Box, che assicura protezione e assistenza in caso di incidete e di furto. In più, grazie al sistema premiante basato sullo stile di guida, si potrà usufruire al rinnovo della polizza di uno sconto fino al 25% del premio pagato durante l’anno precedente.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
La tendenza di settembre dei prezzi RC Auto Valutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare