Pedaggi autostradali, sì al taglio delle tariffe per le moto

13/08/2017

Buone notizie per i motociclisti che vanno in vacanza con la propria due ruote, che possono finalmente risparmiare quando decidono di percorrere le strade a pagamento.

Dal primo agosto infatti le moto e gli scooter pagano il 33% in meno sul pedaggio autostradale, un provvedimento – di cui ci siamo già occupati nella news "Pedaggi autostradali: stop alle tariffe uniche per auto e moto" – che ha avuto il via libera definitivo dall’AISCAT, Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori, e che è stato adottato in via sperimentale fino al 31 dicembre 2017. Il bonus permetterà, ad esempio, di percorrere il tratto Firenze Sud-Roma spendendo una cifra di 13 euro, contro i 18,10 euro in vigore per le auto (con un risparmio netto di 5,10 euro).  

L’Associazione Autostrade ha dunque risposto positivamente alle sollecitazioni del Governo, a sua volta chiamato in causa dalla richiesta dell’ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori) che da anni sosteneva l’idea di cambiare la logica dei pagamenti autostradali che equiparava due e quattroruote.    

La differenziazione della tariffa avviene solo tramite Telepass (il sistema di pagamento elettronico del pedaggio), che viene abbinato in esclusiva alla targa del motociclo. L’adeguamento dei sistemi porterà l’effettiva operatività della riduzione a partire dal 15 settembre, con gli utenti del servizio che fino a questa data riceveranno i rimborsi del bonus versato.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente dell’ANCMA Corrado Capelli, che ha sottolineato come questo risultato sia da attribuire anche all’interesse e al contributo di molte parti, vale a dire i Costruttori, la Federazione Motociclistica Italiana (FMI) e il mensile Motociclismo – che ha messo in atto la campagna Metà ruote, metà pedaggio. “Indubbiamente un grande risultato”, commenta il presidente della FMI Giovanni Copioli, “e una situazione che certifica come i motociclisti siano finalmente riconosciuti come utenti con dei diritti e non solo dei doveri. Questi ultimi giorni sono stati davvero febbrili nei contatti con la politica che ho seguito personalmente, ma finalmente ci siamo riusciti”.

Le tariffe più basse in favore della moto vengono già applicate in Austria, Francia, Grecia, Portogallo, Serbia, Slovenia e Repubblica Ceca, dove si paga tra il 30% ed il 50% in meno rispetto alle auto. In altri Stati europei invece non è dovuto alcun pedaggio: si tratta di Belgio, Danimarca, Finlandia, Germania, Gran Bretagna, Lettonia, Lituania, Norvegia, Olanda e Svezia, mentre l’equiparazione è presente in Romania, Spagna, Svizzera e Ungheria.

L’Associazione Ciclo e Motociclo è convinta che lo sconto di un terzo porterà più motociclisti ad utilizzare le strade a pedaggio per i viaggi, uno scenario che andrà sicuramente a vantaggio della sicurezza degli stessi guidatori. Secondo i dati forniti dall’ACI (Automobile Club d’Italia) e redatti in collaborazione con l’ISTAT, i centauri coinvolti in un sinistro autostradale hanno quasi il doppio delle probabilità di sopravvivere rispetto allo stesso evento che si verifica su strada provinciale o statale. In particolare per ogni 100 incidenti con le moto si hanno 3,5 vittime sui percorsi a pedaggio mentre su strade extra urbane il rapporto sale a 6,2.

I prossimi obiettivi che Confindustria ANCMA spera di raggiungere riguardano la possibilità di utilizzo dell’autostrada da parte delle moto con cilindrata di 125 centimetri cubici, nonché l’accesso delle due ruote alle corsie preferenziali e l’incentivazione con sgravi fiscali per l’uso dell’abbigliamento protettivo.

In tema di risparmio, ricordiamo ai motociclisti che è possibile usufruire delle polizze RC Moto più convenienti grazie a Segugio.it, il portale che effettua un servizio di comparazione gratuito, semplice e veloce.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Pedaggi autostradali, sì al taglio delle tariffe per le moto Valutazione: 4,2/5
(basata su 4 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO
  /  

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO
  /  

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare