Cresce la percentuale di polizze per l’RC Moto

18/05/2017

Il mese di aprile è il momento dell’anno in cui i motociclisti tornano in sella alla propria due ruote. La conferma arriva dall’aumento dei preventivi di polizze di moto già in possesso dei proprietari (64,36%), un trend che riguarda sia la richiesta di nuovi contratti per chi non ha rinnovato la polizza durante l’inverno, sia l’esigenza dei guidatori di trovare le tariffe più economiche.

Sono i dati dell’Osservatorio di Segugio.it, che fornisce un quadro delle garanzie per ogni provincia italiana. Il bollettino riserva buone notizie per i centauri residenti in Italia, che vedono diminuire le tariffe assicurative, un trend in discesa già iniziato durante il mese di marzo come documentato dalla news "In calo il miglior prezzo medio RC Moto". Le rilevazioni del portale parlano attualmente di un valore del miglior prezzo medio – ottenuto dalla media delle migliori offerte trovate dagli utenti – di circa 317 euro, il più basso mai registrato dalla serie storica.

Dall’analisi sulle caratteristiche degli assicurati risulta che la percorrenza media è nettamente cresciuta rispetto al 2016. Molti più utenti decidono di utilizzare una moto per i loro spostamenti, incoraggiati dai bassi consumi e dagli spostamenti veloci nel traffico cittadino. Aumenta di quasi il 5% il range tra i 5 e i 10 mila chilometri, il 62,38%, segno che la moto viene usata soprattutto in città o comunque per spostamenti più brevi. Il maggiore utilizzo delle due ruote non si ripercuote sull’entità dei sinistri, con il 96,49% degli utenti che dichiara di non aver commesso incidenti negli ultimi 5 anni.

Cresce il numero di centauri che preferisce stipulare una polizza completa di Furto e Incendio, ora al 9,5%. La ragione è da attribuire al fatto che le moto vengono usate anche per coprire il classico tragitto casa-lavoro, con il mezzo che necessita di maggiore protezione in quanto spesso parcheggiato in strada. L’aumento della garanzia accessoria si giustifica anche con il maggior valore dei veicoli nuovi, tornato su una media di 7.500 euro dopo il crollo a circa 5.500 euro della seconda parte del 2016.

L’incremento di valore dei nuovi mezzi si scontra con la realtà di un parco circolante che fa fatica a rinnovarsi. Dall’Osservatorio risulta che il 77,34% di scooter e motocicli è immatricolato da più di 6 anni (+0,4% sullo stesso periodo dello scorso anno) e solo il 12,17% dei guidatori è in possesso di un veicolo che non supera i 3 anni di vita. I concessionari provano ad attrarre clienti con sconti, finanziamenti a tassi agevolati e mini rate, che in molti casi invogliano anche gli acquirenti più indecisi. Ricordiamo che un parco circolante vecchio influisce sia sul numero di sinistri – alcuni sistemi all’avanguardia sulle nuove moto permettono di guidare con maggiore sicurezza – che sulle tariffe assicurative, in quanto un mezzo datato è considerato dalle compagnie meno affidabile.

Per quanto riguarda la virtuosità assicurativa dei guidatori, si registra un'ulteriore risalita della percentuale di utenti nelle prime quattro classi di merito (33,7%). Il dato è però nettamente inferiore rispetto alle auto (60,1%), a causa del minor numero di assicurati che può usufruire della Legge Bersani, di cui si può leggere nella guida Legge Bersani e vantaggi per gli assicurati.

Ricordiamo che utilizzando il servizio di comparazione di Segugio.it è possibile individuare l’RC Moto più vantaggiosa sul mercato. Ipotizzando al 12 maggio di voler stipulare una polizza per una Yamaha MT-09 (acquistata nel 2017 da un 30enne in prima classe di merito, che abita a Roma e percorre 10 mila chilometri annui), risulta quale miglior prezzo quello proposto da Direct Line, 397,21 euro, il cui contratto rinuncia a esercitare il diritto di rivalsa se al momento del sinistro il conducente guida con patente scaduta. La compagnia applica la formula di guida esperta, rendendo la moto utilizzabile da tutti i maggiori di 26 anni.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Cresce la percentuale di polizze per l’RC Moto Valutazione: 5/5
(basata su 4 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare