RC Auto, il primo trimestre è all’insegna delle nuove polizze

11/04/2017

Il settore delle assicurazioni auto è in continua evoluzione grazie alla crescente concorrenza tra le compagnie e alla flessibilità delle polizze, sempre più attente a soddisfare le esigenze dei singoli utenti come abbiamo avuto modo di scrivere nella news "Assicurazioni: il futuro è all’insegna dell’innovazione".

Il cambiamento a cui le imprese sono chiamate è dovuto anche all’aumento del numero di assicurati. Secondo l’Osservatorio di Segugio.it, che fornisce un quadro esauriente delle garanzie per ogni provincia italiana, si registra nel primo trimestre dell’anno un incremento della percentuale di contratti RC Auto per l’acquisto di nuove vetture, ora al 7,9%.

L’indagine relativa al periodo gennaio-marzo evidenzia però un’interruzione del trend di riduzione delle tariffe: il miglior prezzo medio, che nel primo semestre 2016 ha raggiunto il valore minimo mai registrato dalla serie storica del portale, è in aumento del 3,7% rispetto alla prima parte del 2016.

La percorrenza media annua si attesta su valori pressoché stabili, circa 11 mila chilometri l’anno. La maggioranza degli automobilisti italiani, il 62,32%, effettua percorrenze tra i 5 e i 10 mila chilometri, solo il 2,8% supera ogni 12 mesi i 25 mila chilometri.

Il tipo di copertura richiesta comprende per il 77,51% la responsabilità civile con le garanzie accessorie più comuni, come gli infortuni del conducente e l’assistenza stradale. L’aggiunta del Furto e Incendio alla RC base è domandata dal 20,3% degli assicurati, mentre il 2,19% preferisce una polizza completa che include anche la formula kasko, con l’indennizzo in caso di danni al proprio veicolo non causati da terzi.

Un ulteriore dato sull’analisi è la crescita della percentuale di chi non causa alcun incidente da almeno 5 anni: passa dall’85,1% del primo semestre 2016, all’85,9% del periodo in corso.

L’Osservatorio mette anche in evidenza qualche pecca del settore automotive, come la difficoltà di svecchiare il parco circolante nel breve-medio periodo. L’età media delle quattroruote nel periodo gennaio-marzo è di circa 10 anni, con il 73,45% delle vetture che risulta immatricolato da più di 6 anni, mentre il 12,48% degli automobilisti è in possesso di un veicolo che non supera i 36 mesi di anzianità (+1,75% sullo stesso periodo del 2016).

Per quanto riguarda il valore delle autovetture nuove si segnala che nei primi tre mesi valgono mediamente 23.800 euro, la cifra più alta mai registrata dalla serie storica del portale.

Ricordiamo che tramite la comparazione delle tariffe è possibile risparmiare il 44,6% sul prezzo medio della polizza. Le rilevazioni dicono che il 51,75% dei preventivi ha permesso agli utenti di ridurre il costo dell’RC Auto fino al 25%, e il 20% degli assicurati ha usufruito di un vantaggio superiore al 50%.

Effettuando una simulazione su Segugio.it è possibile avere un’idea dei prezzi praticati dalle varie compagnie. Volendo assicurare al 10 aprile una Fiat 500X 1.6 MultiJet 120CV Lounge (richiesta di un 35enne di Rho – Milano, quarta classe di merito, percorrenza annua di 30 mila chilometri), si nota la convenienza di Zurich Connect che offre una polizza al costo annuo di 248,52 e un massimale per danno alle cose e alle persone di 6 milioni di euro. L’assicurazione copre la responsabilità civile sia per i danni causati a terzi dalla circolazione in aree private, non aperte al pubblico, che per fatto compiuto da figli minori.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
RC Auto, il primo trimestre è all’insegna delle nuove polizze Valutazione: 2,8/5
(basata su 22 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare