ANIA, RC auto ancora in calo

10/02/2017

Arrivano conferme sulla convenienza ad assicurare un veicolo durante i 12 mesi dello scorso anno, un trend già anticipato nell’articolo "Tariffe RC Auto, positivo il bilancio del 2016".

L’ANIA, Associazione Nazionale delle Imprese Assicurative, ha pubblicato in questi giorni gli ultimi dati relativi all’andamento dei premi assicurativi per i veicoli a motore che ha visto considerare oltre 2,6 milioni di contratti giunti a rinnovo nello scorso mese di dicembre. L’indagine ha riguardato non solo il ramo auto – il 76,1% delle stipule – ma anche le tariffe di motocicli e ciclomotori – rispettivamente 3,8% e 1,7% del totale.

La rilevazione considera le sole polizze giunte al rinnovo, di cui si conosce il premio pagato nell’annualità precedente, escludendo dunque quelle che si riferiscono ad assicurati che cambiano compagnia per ottenere un prezzo più vantaggioso.

Per il totale dei contratti, tra dicembre 2015 e dicembre 2016, il premio medio RC è diminuito da 409 a 389 euro (-4,9%), un ammontare che non considera le imposte e il contributo al Servizio Sanitario Nazionale. In particolare le autovetture registrano una discesa del 4,8%, mentre per motocicli e ciclomotori il taglio si attesta rispettivamente al 4,9% e 4,7%.

Guardando la tariffa dopo le tasse, si passa dai 486 euro del 2015 ai 462 del 2016, circa 24 euro in meno a veicolo. Più consistente il divario se si confronta la rilevazione puntuale del mese di dicembre tra gli stessi anni, con un calo che si attesta sui 107 euro in valore assoluto (da 496 euro a 389 euro), ovvero quasi il 22%.

Le stesse considerazioni valgono anche per il periodo gennaio-dicembre del 2016, in cui continua il trend discendente dei prezzi assicurativi che si è avviato nel 2012. Per il totale dei veicoli il premio medio ha fatto segnare un valore di 367 euro contro i 456 euro pagati quattro anni prima, vale a dire una riduzione pari a 89 euro (-20%).

Ricordiamo che per risparmiare sulla polizza RC Auto basta fare un preventivo su Segugio.it.

Ipotizzando al 6 febbraio di assicurare una Hyundai Tucson 1.7 CRDi (appena immatricolata da un 45enne di Firenze, seconda classe di merito, zero sinistri con colpa negli ultimi 5 anni, percorrenza media di 20.000 chilometri annui), risulta quale miglior prezzo la proposta di Zurich, solo 348,19 euro. La formula di guida applicata è quella esperta (conducenti con età maggiore di 25 anni) e il massimale per danni alle cose e alle persone sale per entrambe a 10 milioni di euro. 

A seguire troviamo Direct Line, 445,25 euro. Anche questa polizza ammette solo guidatori esperti (più di 26 anni) ma con massimali più bassi rispetto alla precedente compagnia. In questo caso i danni alle cose raggiungono un limite di 6,5 milioni di euro mente quelli alle persone si fermano a 2 milioni di euro.

Genertel con Quality Driver offre invece una copertura per guidatori con più di 26 anni a 490,24 euro. Il contratto prevede l’installazione della scatola nera: include nella tariffa la tutela legale (12,35 euro) per un massimo di 10 mila euro e il servizio assistenza (12,63 euro) che mette a disposizione il carro attrezzi e l’auto sostitutiva. In più grazie al sistema che premia lo stile di guida, l’assicurato può usufruire del rinnovo di un riaccredito pari al 25% della somma corrisposta l’anno precedente.

A cura di: Paola Campanelli

Parole chiave: assicurazioni, rc auto, premio rc
Come valuti questa notizia?
ANIA, RC auto ancora in calo Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO
  /  
Preventivo auto

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO
  /  
Preventivo moto
come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare