RC moto, bene le polizze per i nuovi mezzi

27/01/2017

La fine del 2016 conferma il successo delle polizze RC Moto. Rispetto al 2015 si registra una crescita della percentuale di stipule richieste per assicurare moto già possedute (60,3%), ma anche di quelle domandate per l’acquisto di nuovi mezzi (ora al 9,8%) grazie all’aumento delle immatricolazioni.

Il dato è stato rilevato dell’Osservatorio di Segugio.it, l’indagine che esamina tutte le caratteristiche dei preventivi effettuati dai motociclisti, che ha anche evidenziato l’inversione del trend discendente dei premi mesi durante lo scorso anno. Il prezzo medio dell’RC Moto calcolato nel periodo luglio-dicembre si è attestato sui 603,31 euro, risultando in aumento del 6,9% sugli stessi mesi del 2015.

L’analisi evidenzia un rialzo della percentuale di utenti che include nell’RC base la garanzia accessoria dell’Incendio e Furto, raggiungendo la cifra record del 10,25% contro il precedente 8,03%. La formula viene presa in considerazione soprattutto dai centauri che possiedono moto più costose: da notare infatti il dato relativo alle moto con valore compreso tra i 6.500 e i 9 mila euro, passato dall’11% al 12,33% e di quelle acquistate a più di 15 mila euro, salito al 4,6%.  

Si conferma anche l’incremento della percentuale di utenti nelle prime quattro classi di merito che raggiunge il 32,1%, il valore più alto mai registrato su Segugio.it. In accordo con questa tendenza è aumentata anche la percentuale di utenti che non ha commesso sinistri negli ultimi 5 anni, ora al 95,7%.

L’anzianità media delle due ruote è ancora alta, superando ampiamente nel secondo semestre la quota dei 9 anni. Rispetto al passato, il parco circolante ha arrestato la sua crescita, con le due ruote targate da oltre 6 anni che rappresentano il 72,7% del totale: la cifra è più bassa del 4% rispetto all’arco di tempo gennaio-giugno.

Con Segugio.it è possibile individuare la polizza RC Moto più conveniente sul mercato. Ipotizzando al 23 gennaio 2017 di voler assicurare il maxi-scooter più venduto in Italia (Yamaha T-Max 530 acquistato a gennaio 2016 da un 35enne in seconda classe di merito, che abita a Firenze e percorre in media 7.500 chilometri annui), si scopre che il miglior prezzo è quello di Zurich Connect. La polizza con guida esclusiva costa 304,8 euro per 12 mesi e i massimali sono più alti rispetto agli importi minimi stabiliti dalla legge: sia i danni alle cose che quelli alle persone si attestano sui 6 milioni di euro. Nel caso in cui il veicolo assicurato sia guidato da persona in stato di ebbrezza, la compagnia limiterà la rivalsa a un massimo di 2.500 euro, ma solo per il primo sinistro.

A seguire troviamo Quixa, che richiede un importo annuo di 395 euro. La compagnia del Gruppo AXA applica la formula di guida libera rendendo la moto utilizzabile non solo dal proprietario ma anche da tutti gli abilitati alla guida. L’assicurazione rinuncia a esercitare il proprio diritto di rivalsa in caso di guida con patente scaduta, a condizione che la validità del documento non sia cessata da più di 180 giorni e che venga rinnovata entro 3 mesi dalla data del sinistro.

Ottima anche la proposta di ConTe.it al prezzo di 415,97 euro, una polizza che permette di condurre il mezzo solo ai guidatori identificati al momento della stipula del contratto. Diverse le coperture incluse dalla compagnia: dalla responsabilità civile per i danni causati a terzi durante la circolazione in aree private (purché aperte al pubblico) ai danni procurati da incendio, scoppio o esplosione dello scooter fino a un massimo di 250.000 euro per annualità assicurativa.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
RC moto, bene le polizze per i nuovi mezzi Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare