Polizze RC Auto gratuite, ora non sono più un pericolo

27/10/2016

Ieri abbiamo parlato degli pneumatici invernali; oggi torniamo alla RC Auto in senso stretto poiché capita spesso che case automobilistiche adottino delle iniziative per invogliare il cliente ad acquistare una propria vettura, sotto forma di sconti o optional gratuiti.

Nell'ambito di queste iniziative di marketing, negli ultimi anni è stata l’offerta anche la polizza RC Auto gratuita, un bonus molto gradito dai proprietari del nuovo veicolo e che a volte può riguardare un periodo anche superiore ai 12 mesi. Tuttavia questa pratica commerciale dei produttori ha dato recentemente non pochi problemi ai nuovi proprietari che in alcuni casi, alla fine del periodo assicurativo in omaggio, hanno perso i benefici della classe di merito acquisita precedentemente all’acquisto del mezzo.

Le difficoltà sono nate per via di due tipi di polizze offerte dalle concessionarie, vale a dire quelle a libro matricola (cioè non intestata al guidatore ma relativa a un parco di veicoli), o con formula a franchigia (dove una parte dell’eventuale sinistro è a carico dell’assicurato).

L’intervento dell’IVASS, l'Istituto per la Vigilanza sulle ASSicurazioni, ha messo fine alle complicazioni, con le compagnie assicurative che hanno dovuto rispettare quanto imposto dallo stesso Istituto.

Coloro che usufruiscono di una polizza omaggio con formula a franchigia avranno diritto di avere alla scadenza un attestato di rischio intestato a loro nome dalla stessa impresa che ha erogato il contratto. L’attestato riporterà la classe di merito universale (CU) che l’assicurato aveva prima di accettare l’offerta e la storia dei sinistri provocati negli ultimi cinque anni, incluso l’anno di RC Auto gratuito. Se la polizza omaggio è di durata inferiore all’anno (ad esempio 6 mesi) al posto dell’attestato l’impresa rilascerà una dichiarazione sostitutiva equivalente.

Lo stesso trattamento dovrà valere per gli automobilisti che decideranno di assicurarsi presso un’altra impresa con formula Bonus-Malus. Tuttavia si dovrà tenere conto degli eventuali sinistri provocati dall’intestatario dell’RC Auto durante il periodo di gratuità: se, ad esempio, prima di ricevere l’offerta si trovava in terza classe di merito e non si è verificato alcun incidente, dovrà essergli riconosciuta alla scadenza la seconda classe. In caso di eventuali collisioni con colpa verrà invece applicata una penalizzazione (malus) che, a partire dalla terza categoria, lo farà scendere di due classi.

Se prima di accettare la polizza omaggio l’automobilista non era mai stato assicurato, potendo così usufruire del cosiddetto decreto Bersani, la compagnia dovrà attribuirgli la classe di merito universale maturata su un mezzo appartenente al nucleo familiare. Se l’impresa durante il periodo di copertura gratuita ha pagato un sinistro, di cui l’intestatario è stato responsabile, verrà applicato il malus ma a partire dalla classe di merito maturata su uno dei predetti veicoli.

Ricordiamo che il meccanismo della Legge Bersani permette anche ai giovani neopatentati che si assicurano per la prima volta di evitare di partire dalla quattordicesima classe di merito ereditando quella del genitore.

Cambiando compagnia è sempre bene fare un preventivo su Segugio.it, il portale online più utilizzato dagli automobilisti per la scelta dell’RC Auto. Ipotizzando al 27 ottobre 2016 di voler assicurare una Jeep Renegade 1.6 Mjt 120 cavalli (acquistata da un 35enne di Milano, prima classe di merito, guidatore unico, zero sinistri con colpa negli ultimi 5 anni, percorrenza media di 30.000 chilometri), si scope che la polizza più conveniente è quella di Genertel.it che offre una copertura per guidatori esperti (con più di 25 anni) a 196,03 euro. In caso di guida di un conducente con età inferiore ai 25 anni (o con meno di due anni di patente) Genertel applicherà una franchigia di 350 euro, oltre a quella eventualmente prevista.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Polizze RC Auto gratuite, ora non sono più un pericolo Valutazione: 4,2/5
(basata su 237 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare