Pneumatici invernali, li monta solo il 49% degli italiani

26/10/2016

Anche quest’anno scatta l’obbligo per gli automobilisti di montare gli pneumatici invernali. A stabilirlo è la Direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che prevede, dal prossimo 15 novembre e in buona parte dei territori italiani, l’entrata in vigore delle ordinanze di Province, Comuni, Autostrade e Anas.

Tuttavia una recente indagine del Norstat, riguardante le abitudini degli italiani che si occupano in prima persona della manutenzione della propria vettura, evidenzia pareri discordanti sulla normativa. Dalla ricerca risulta infatti che il 18% degli automobilisti non percepisce la necessità di effettuare il cambio delle coperture per i mesi più freddi mentre solo il 49% effettuerà la sostituzione. Il cambio viene gestito soprattutto grazie alle officine di fiducia, meta preferita dall’82% degli intervistati, solo il 18% del campione le monta da solo. Da sottolineare che un buon 33% ha già optato negli scorsi mesi per le gomme quattro stagioni: di questi il 13% ha dichiarato di dover acquistare nuovi pneumatici invernali e il 40% che lo farà perché preferisce evitare problemi con le Forze dell’Ordine.

Ricordiamo che il mancato rispetto dell’obbligo è punibile con una sanzione pecuniaria che parte da 41 euro all’interno delle zone abitate, o da 84 euro fuori dai centri urbani. In autostrada la multa è più alta, variando da un minimo di 80 ad un massimo di 318 euro. Le sanzioni vengono applicate dopo 30 giorni dall’entrata in vigore dell’obbligo, con l’agente che può decidere anche il fermo del veicolo. Se la sanzione viene pagata entro 5 giorni dall’accertamento, si ha diritto a una riduzione del 30%.

Per essere in regola con l’ordinanza può bastare essere in possesso dei dispositivi anti-sdrucciolevoli, ovvero le semplici catene da neve da tenere a bordo. Questi dispositivi, da applicare a ogni pneumatico, permettono di muoversi agevolmente a bassa velocità e su uno strato di neve fresca abbastanza spesso ma sono sconsigliate in condizioni climatiche meno rigide.

Scegliendo di sostituire gli pneumatici, si deve optare per quelli con la sigla M+S (Mud+Snow, fango e neve), una marcatura presente anche nelle coperture quattro stagioni – o all season. A differenza di quelli invernali, non si comportano altrettanto bene in situazioni estreme (neve o ghiaccio) a causa del loro compromesso fra la stagione calda e fredda. Vengono utilizzati anche in estate ma solo se riportano un codice – ovvero un indice alfabetico che corrisponde alla velocità massima alla quale uno pneumatico può viaggiare – non inferiore a quello dichiarato sulla carta di circolazione. In caso di mancata osservanza, il trasgressore sarà soggetto a una sanzione da 419 a 1.682 euro.

Le gomme invernali hanno solitamente il Three Peak Mountain Snow Flake sul fianco, vale a dire il simbolo del fiocco di neve con una montagna a tre cime che certifica il superamento di specifici test invernali. La loro caratteristica è dunque di essere particolarmente indicati a temperature inferiori ai 7°C e in presenza di ghiaccio o fondo innevato.

La direttiva è rispettata anche equipaggiando la vettura con i soli due pneumatici invernali sull’asse della trazione. In realtà, però, questa prassi è molto pericolosa: con la trazione posteriore si verifica che le ruote davanti non riescono a dare direzionalità alla vettura mentre per quelle a trazione anteriore c’è il rischio di perdere il retrotreno, causando il testacoda del mezzo.

Potete viaggiare con pneumatici invernali, ma senza assicurazione? Assolutamente no. Con Segugio.it trovate le migliore offerte di assicurazione auto, in modo semplice e veloce. 

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Pneumatici invernali, li monta solo il 49% degli italiani Valutazione: 4,0/5
(basata su 25 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare