Mercato moto, 2016 positivo con luglio in controtendenza

08/09/2016

Da gennaio a giugno 2016 il mercato delle due ruote ha fatto registrare un aumento a doppia cifra ma, per la prima volta durante il 2016, le vendite italiane di moto fanno registrare, nel mese di luglio, cifre inferiori rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Il totale delle immatricolazioni è stato pari a 22.368 unità, con una flessione del 7,7% sullo stesso periodo del 2015. Il comparto responsabile del calo è quello degli scooter che sono stati immatricolati in 14.827 esemplari, vale a dire un -11,7%, mentre sono aumentati dell’1,2% i motocicli toccando le 7.600 registrazioni. Non bene anche i cinquantini: svanita la timida ripresa di inizio anno, perdono il 14,8% e scendono a quota 3.003 veicoli venduti.

Tuttavia il calo del settimo mese non è giudicato preoccupante dagli operatori del settore in quanto a luglio 2015 – mese del confronto – le due ruote avevano registrato una crescita di quasi il 20% sull’anno precedente. 

Differente la prospettiva se si guarda il dato aggregato dei primi sette mesi del 2016, confermandosi particolarmente positivo. Le vendite complessive si sono attestate sulle 138.883 unità (+11,4%), con gli scooter che sono arrivati a 81.865 immatricolazioni (+6,9%) e le moto a 57.017 (+18,6%).

Analizzando le vendite da gennaio, per il segmento dei motocicli si nota il ritorno in testa della BMW R 1200 GS che scavalca la leadership provvisoria della Honda Africa Twin 1000. La Casa Bavarese ha da poco risolto i problemi produttivi causati dal terremoto che ad aprile ha colpito lo stabilimento di Kumamoto, facendo ripartire l'attività dei suoi impianti. Il primato di BMW è dovuto anche allo scarso interesse del pubblico per la Africa Twin, che ha totalizzato tra giugno e luglio circa 200 esemplari targati contro le oltre 400 immatricolate nei singoli mesi precedenti. La classifica vede sull’ultimo gradino del podio la Yamaha Tracer 900, mentre al quarto posto troviamo la Honda NC 750X. Stabile in quinta posizione la Ducati Scrambler, particolarmente apprezzata a luglio.

La cilindrata più gettonata per i motocicli è quella compresa fra gli 800 e i 1.000cc (17.825 unità e un +21,8%), seguita dalle due ruote oltre i 1.000cc (16.386 unità, +10,1%) e dalle medie cilindrate che vanno da 650 a 750 cc (10.005 unità e +10,8%). I dati dell’ANCMA sulle varie categorie evidenziano l’apprezzamento dei centauri soprattutto per le naked che totalizzano nei sette mesi dell'anno 20.302 vendite (+20,7%) e per le enduro stradali (18.688 esemplari e +28,4%). In flessione invece le supersportive (-1,8%) mentre le supermotard guadagnano il 39,1%, immatricolando 2.156 unità.

Per quanto riguarda il segmento degli scooter, si piazza ancora una volta al vertice della graduatoria di vendita la Honda SH 300 che precede al secondo e terzo posto le due varianti dello stesso modello, rispettivamente con cilindrata da 150 e 125. Dopo gli scooter della Casa giapponese troviamo il Piaggio Beverly 300, seguito dal Kymco Agility 125 che supera in classifica la Yamaha TMAX.

Guardando sempre tra gli scooter di varie cilindrate si nota la preferenza degli italiani per i 125 con 29.386 veicoli venduti (+10,2%) poiché possono essere guidati anche con la patente B per le autovetture. Salgono anche le immatricolazioni della fascia tra i 300 e i 500cc (26.323 unità, +5,8%): particolarmente apprezzati i maxi scooter (oltre 500cc) con 6.997 esemplari targati, pari a un +6,5%.

Ricordiamo che sulle vendite delle due ruote influisce anche il mercato assicurativo, una spesa che i motociclisti valutano con attenzione prima dell’acquisto del mezzo. Un’idea dei prezzi praticati dalle compagnie arriva dall’Osservatorio di Segugio.it, secondo cui la tariffa media nazionale si è attestata all’inizio del secondo semestre sui 569,46 euro. Il miglior amico del risparmio, inoltre, vi aiuta a trovare la migliore polizza moto, ai prezzi più competitivi sul mercato. 

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Mercato moto, 2016 positivo con luglio in controtendenza Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare