Terremoto Centro Italia, la solidarietà infinita degli italiani

29/08/2016

Il cuore degli italiani è grande, specie di fronte alle tragedie. Si susseguono in queste ore le iniziative a favore delle popolazioni colpite dal violento terremoto di magnitudo 6,0, la cui prima scossa è avvenuta alle 03:36 del 24 agosto 2016 tra le province di Rieti e Ascoli Piceno, provocando oltre 290 vittime.

 Iniziative per la raccolta di generi di prima necessità, ma anche di fondi per la ricostruzione sono state intraprese non solo da varie associazioni, enti, società, ma anche da singoli individui a conferma della solidarietà e della necessità di contribuire in qualche modo ad aiutare le popolazioni colpite dal sisma. 

Attivo il numero solidale 45500, grazie al protocollo d'intesa esistente tra Dipartimento della Protezione Civile e operatori di telefonia fissa e mobile, che permette di donare due euro inviando un sms o effettuando una chiamata da rete fissa. 

Il Governo, dopo aver stanziato 50 milioni di euro, per i primi aiuti alle persone colpite dal sisma ha deciso di sospendere le tasse nei comuni colpiti dal terremoto

L’ABI - Associazione Bancaria Italiana sta sensibilizzando i propri associati ad adottare ai residenti nei territori colpiti le previste sospensioni delle rate dei finanziamenti ipotecari collegati agli immobili residenziali, commerciali e industriali che abbiano avuto danneggiamenti anche parziali. 

Molte le adesioni, tra queste citiamo quella di Intesa Sanpaolo che, oltre ad aver attivato queste misure, ha stanziato un plafond di 250 milioni di euro per i finanziamenti finalizzati al ripristino delle strutture danneggiate.

Unicredit, invece, ha deciso “una moratoria di 12 mesi sulle rate dei prestiti alle imprese nelle zone colpite e sui mutui in essere sugli immobili delle famiglie che hanno subito danni” oltre a “un plafond iniziale di 250 milioni per l’erogazione di finanziamenti finalizzati al ripristino degli immobili colpiti e alla ripartenza delle attività imprenditoriali, a condizioni agevolate”.

Findomestic Banca e Deutsche Bank hanno sospeso per 12 mesi il pagamento delle rate in scadenza. 

La solidarietà arriva anche dall'ANIA e dalle Compagnie di assicurazione che hanno adottato iniziative straordinarie in grado di agevolare gli assicurati delle zone terremotate mediante la proroga dei termini di pagamento dei premi, la sospensione delle azioni di recupero crediti e la salvaguardia di quei diritti che gli assicurati non possono esercitare a causa dell'emergenza, ha dichiarato il presidente dell'Associazione Nazionale fra le imprese Assicuratrici, Maria Bianca Farina. 

L'Autorità per l'Energia elettrica il gas e il sistema idrico ha approvato un provvedimento di urgenza per sospendere dal 24 agosto scorso la fatturazione e il pagamento delle bollette di luce, gas e acqua a favore della popolazione delle zone colpite dal terremoto nell'Italia centrale. Si tratta di un "primo provvedimento di urgenza", visto che potrebbero arrivare anche ulteriori "agevolazioni di natura tariffaria", facendo riferimento a quanto già avvenuto per gli eventi sismici che hanno interessato l'Emilia Romagna e il Veneto nel 2012 e l'Abruzzo nel 2009.

Confcommercio ha disposto un primo stanziamento di 100 mila euro, "impegno che sarà sicuramente rafforzato grazie ai contributi liberi e volontari dei nostri associati e che si aggiunge alle tante iniziative di solidarietà e di sostegno già messe in campo dalle nostre Associazioni che si sono subito mobilitate per dare assistenza immediata alla popolazione e alle famiglie di imprenditori per i danni che molte attività economiche e diverse imprese associate hanno subito", ha dichiarato Sangalli.

L'Inps ha informato invece che la riscossione della pensione e delle altre prestazioni per i residenti nelle zone interessate dal sisma sarà possibile presso qualsiasi ufficio postale del territorio nazionale. 

Tim ha deciso invece di erogare, gratuitamente, una ricarica di 10 euro traffico telefonico e 2GB di internet, a tutti i clienti residenti nei comuni di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, le aree più colpite dal sisma.

Sui social network, invece, è diventata virale la proposta di destinare il Jackpot da 129 milioni di euro alle vittime del sisma.

A cura di: Cristina Fortarezzo

Parole chiave: mutui, rate, abi, terremoto, solidarietà
Come valuti questa notizia?
Terremoto Centro Italia, la solidarietà infinita degli italiani Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare