Mercato auto, l'estate delle conferme

17/08/2016

Il trend del mercato automobilistico italiano non interrompe la sua corsa al rialzo.

Anche a luglio le vendite sono cresciute del 2,9% rispetto allo stesso mese del 2015, nonostante i due giorni lavorativi in meno, facendo segnare il ventiseiesimo incremento consecutivo. Il dato aggregato dei primi 7 mesi del 2016 vede le immatricolazioni attestarsi a 1,18 milioni.

"Come già riscontrato a giugno”, commenta il Direttore di ANFIA Gianmarco Giorda, “nel mese appena concluso i volumi immatricolati sono stati i migliori dal 2012. Il rallentamento è dovuto anche a due giorni lavorativi in meno rispetto a luglio 2015 e all'essere luglio un mese estivo, tipicamente meno vivace. Un rallentamento era comunque previsto per la seconda parte dell'anno ma rimangono le positività: la prima parte dell'anno ha superato il milione di immatricolazioni (non accadeva dal 2011), il clima di fiducia di consumatori e imprese è in recupero e gli aumenti dei prezzi di benzina e gasolio, rilevati a partire da aprile, sembrano in fase di inversione di rotta”. Gli ultimi dati dello scorso mese sui prezzi dei carburanti parlano infatti di una discesa dell’1,2% per la benzina, con una flessione annua arrivata al 9,5%, e dello 0,4% per il gasolio, con una riduzione totale da gennaio dell’8,8%.

Analizzando le vendite in base alla tipologia di alimentazione si nota che le vetture a benzina rappresentano il 31,5% del totale e quelle diesel il 58,7%. In aumento rispetto a giugno le auto a GPL con il 5,8% (erano il 5,6%) mentre le quattroruote a metano scendono al 2,1% contro il precedente 2,4%.

A luglio si registra però il primo calo dell’anno degli acquisti dei privati, -6% e 86.451 vetture immatricolate, mentre emerge il comparto del noleggio con un +21,9%, grazie soprattutto al risultato del breve termine che cresce del 57,9%. In risalita anche le vendite alle società che fanno segnare un +21,3%, un risultato imputabile anche ai super ammortamenti decisi dal Governo e che si spera possano essere confermati anche nella prossima Legge di Stabilità.

Per quanto riguarda i costruttori, in evidenza ancora una volta il Gruppo FCA che ha immatricolato 39.234 unità, + 4,8% sul luglio 2015, con una quota di mercato del 28,8% contro il precedente 28,2%. Bene i suoi brand, con Fiat a +4,3%, Alfa Romeo a +6,1% – grazie ai numeri della nuova Giulia – e Jeep a +18,7%.

Al vertice della top ten si conferma ancora una volta la Fiat Panda, seguita dalla Lancia Ypsilon e dalla sempreverde Fiat Punto, che risale di quattro posizioni nonostante sia destinata nei prossimi mesi a essere sostituita da un modello completamente nuovo. Fuori dal podio troviamo la Renault Clio (quarta), seguita dalla Fiat 500L e dalla Ford Fiesta.

La Fiat Tipo rappresenta la new entry che va ad occupare la settima posizione, una vettura che riporta il marchio italiano a essere protagonista nel mercato del segmento C. A chiudere la classifica sono la Fiat 500X e le Volkswagen Polo e Golf.

La Panda si prende la prima posizione anche nella categoria delle diesel mentre sono stabili al secondo e terzo posto rispettivamente Clio e 500X. Nelle top ten di questo segmento si fanno apprezzare dagli automobilisti italiani ben 5 SUV, ovvero la Jeep Renegade, il Nissan Qashqai, la Renault Captur, la Dacia Duster e la Hyundai Tucson.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Mercato auto, l'estate delle conferme Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare