Auto senza assicurazione, no al parcheggio in strada

24/08/2016

Dopo l'ultima notizia pubblicata su Segugio.it in cui vi abbiamo parlato del bollo delle auto storiche, oggi analizzeremo il caso delle auto parcheggiate in strada senza polizza RC (ossia l’assicurazione obbligatoria per legge), problema che diventa sempre più di attualità.

Per chi invece volesse sapere cosa accade se -oltre a parcheggiare- si circola anche con l'assicurazione scaduta, rimandiamo all'apposita guida Cosa accade se si circola con l'assicurazione auto scaduta leggendo la quale verrà fugato ogni dubbio in merito.

Tornando al parcheggio in strada delle auto senza assicurazione, le ragioni del fenomeno sono diverse, e vanno dalla indisponibilità economica della famiglia di affrontare la spesa della polizza, al mancato utilizzo per problemi di salute del proprietario. A volte può succedere che i possessori siano cittadini stranieri che tornano nei loro paesi d'origine, dando vita a un vero e proprio abbandono del mezzo nei luoghi di sosta.

Secondo l’articolo 193 del Codice della Strada “i veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di legge sulla responsabilità civile verso terzi. L’organo accertatore ordina che la circolazione sulla strada del veicolo sia fatta immediatamente cessare e che il veicolo stesso sia in ogni caso prelevato, trasportato e depositato in luogo non soggetto a pubblico passaggio”. Dunque la norma sottolinea che le auto non possono essere lasciate in strada senza copertura assicurativa: l’unica ipotesi è quella di riporre il mezzo in un garage o in un’area privata.

A confermarlo è anche la Corte Suprema di Cassazione secondo cui la sosta del veicolo su area di pubblico dominio, quale ad esempio la strada a bordo marciapiede rientra nel concetto di circolazione.

Ricordiamo che una vettura in sosta senza assicurazione è soggetta al sequestro mentre il proprietario viene sanzionato con una multa che parte da 841 euro. I costi per regolarizzare la situazione non sono trascurabili. In alcuni casi sono superiori al valore del veicolo, facendo propendere l’automobilista per il mancato riscatto dell’auto.

Il soggetto multato può usufruire comunque della riduzione di un quarto della sanzione se provvede a versare il premio assicurativo entro 15 giorni dalla contestazione della violazione. Stesso bonus qualora intenda provvedere alla sua demolizione, con un tempo di 30 giorni dalla data del verbale per completare le operazioni di radiazione del mezzo dal PRA.

Diverso è il caso dei veicoli abbandonati nei parcheggi o lungo le strade in quanto vecchi o inutilizzabili: una sentenza della Cassazione del 2008 specifica che l’RC Auto non è obbligatoria se il mezzo è privo di targa, volante o sedile per la guida.

Tuttavia, onde evitare il degrado delle aree pubbliche, scatta l’obbligo della rottamazione. L’abbandono dei rifiuti prevede un’ammenda da 300 a 3.000 euro, che si raddoppia nel caso dei mezzi a motore (tra i 600 e i 6.000 mila euro) in quanto considerati rifiuti pericolosi.

Per non imbattersi in contravvenzioni salate si può scegliere di cercare una polizza auto a un prezzo vantaggioso: grazie a Segugio.it è possibile confrontare i preventivi assicurazione auto proposti dalle varie compagnie, dando la possibilità all’assicurato di scegliere la tariffa più conveniente per il proprio profilo fra quelle proposte dalle compagnie confrontate.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Auto senza assicurazione, no al parcheggio in strada Valutazione: 4,1/5
(basata su 7 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare