RC Auto, obiettivo black box obbligatoria

15/08/2016

Torna di attualità il tema delll’installazione della scatola nera su tutti i veicoli. Dopo gli annunci dello scorso mese, un emendamento al Ddl Concorrenza approvato in commissione Industria al Senato lo propone ancora una volta come dispositivo obbligatorio sui mezzi pubblici e privati.

La modifica arriverà nelle aule del Senato dopo le vacanze estive, per poi ritornare alla Camera per una seconda approvazione. Il testo prevede che l’esecutivo debba emanare decreti legislativi entro un anno dall’approvazione del Ddl Concorrenza e chiarisce che sarà fondamentale definire le informazioni rilevabili dai dispositivi elettronici al fine di assicurare una migliore gestione del servizio e una maggiore tutela della sicurezza per i cittadini.

I decreti dovranno "stabilire la progressiva estensione dell’utilizzo dei dispositivi elettronici, con priorità sui veicoli che svolgono un servizio pubblico o che beneficiano di incentivi pubblici e, successivamente, sui veicoli privati adibiti al trasporto di persone o cose, senza maggiori oneri per i cittadini”.

Gli schemi dei decreti legislativi dovranno essere scelti su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e in accordo con il Ministero delle Infrastrutture: un parere sarà espresso anche dall’IVASS, l'Istituto per la Vigilanza sule Assicurazioni, e del Garante per la privacy.

Tuttavia l’adozione della black box non è una novità per una parte degli assicurati. Una ricerca da parte della Vigilanza assicurativa fa sapere che la scatola nera è presente nel 15,6% delle polizze stipulate nei primi tre mesi di quest’anno, in aumento rispetto al 13% dello stesso periodo del 2015 e al 12,2% del 2014.

Le cinque città in cui il dispositivo è più diffuso sono Caserta, Napoli, Catania, Reggio Calabria e Salerno con una percentuale che varia dal 31% al 46% dei contratti totali. Il dato mette in mostra che queste province sono quelle in cui le tariffe sono più alte (per avere un quadro complessivo dei prezzi medi delle assicurazioni auto e moto in Italia per provincia, consigliamo di consultare la sezione dell'Osservatorio Assicurazioni). L’indagine conferma però che la scatola nera ha abbassato in media del 15% il prezzo delle polizze, favorendo anche le compagnie grazie alla diminuzione delle frodi e dei contenziosi amministrativi.

Secondo il Codacons rendere obbligatoria la scatola nera per tutti non è la giusta soluzione: il presidente dell’Associazione Carlo Rienzi sottolinea che la sua installazione e manutenzione, così come la gestione dei dati, porterà dei costi notevoli che alla fine saranno spostati sugli assicurati tramite un aumento delle tariffe.

Il Codacons accoglie invece con soddisfazione la previsione nel Ddl Concorrenza degli sconti a favore degli automobilisti virtuosi che abitano nelle province ad alto tasso di sinistri stradali, come ad esempio il Mezzogiorno. “Oggi chi risiede nelle regioni del Sud”, commenta Rienzi, “paga tariffe RC Auto abnormi, con differenze di prezzo rispetto al resto d'Italia che non trovano giustificazione alcuna”. Lo stesso presidente spiega che per assicurare una automobile a Napoli si spende mediamente poco più di 1.000 euro – con punte anche di 2.800 euro – contro i 310 euro della Valle D'Aosta, con una differenza media tra Nord e Sud pari al 222%.

Se, indipendentemente dalla provincia di residenza e dall'adozione o meno di una scatola nera, si vuole trovare l'assicurazione online più conveniente per la propria auto, il consiglio è sempre quello di utilizzare un comparatore che possa segnalarci le polizze più vantaggiose: su Segugio Assicurazioni puoi ottenere gratuitamente il tuo preventivo, e scegliere così l'assicurazione più conveniente in pochi semplice passaggi: inizia subito a risparmiare, fai un preventivo!

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
RC Auto, obiettivo black box obbligatoria Valutazione: 4,3/5
(basata su 3 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare