Mercato moto, l’aumento è a doppia cifra

20/07/2016

La netta ripresa del mercato delle moto caratterizza la prima parte del 2016 che prosegue la tendenza al rialzo iniziata alla fine dello scorso anno, accompagnata da una contestuale riduzione dei prezzi per assicurare le due ruote.

Il comunicato di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) evidenzia dati incoraggianti, visto che da gennaio a giugno sono state vendute complessivamente in Italia 128.465 due ruote con una crescita pari al 14,3% rispetto allo scorso primo semestre del 2015. In particolare 116.424 immatricolazioni hanno riguardato moto e scooter sopra i 50cc (+15,9%) mentre i cinquantini fanno segnare 12.041 esemplari (+1,2%).

Guardando ai trenta giorni di giugno, che valgono il 13% del totale venduto durante l’anno, si registrano cifre non esaltanti ma in territorio positivo per le moto sopra i 50cc di cilindrata che toccano quota 23.086 unità, vale a dire un +6,1%. I ciclomotori invece calano leggermente con 2.727 vendite e un -6,2%: complessivamente il totale dei mezzi targati è di 25.813 unità, pari a un incremento del 4,6%.

“Gli effetti negativi della Brexit”, spiega Corrado Capelli, Presidente dell’ANCMA, “si faranno sentire nella seconda metà dell’anno. Speriamo che la turbolenza finanziaria possa risolversi in fretta senza penalizzare l’erogazione di credito da parte delle banche. Solo la domanda interna sostiene il livello dei consumi e anche il nostro settore riesce a cogliere le opportunità di crescita grazie a un’offerta di modelli interessanti e innovativi che interpretano le esigenze degli utenti. Ci aspettiamo che il governo riesca a migliorare i fondamentali dell’economia contenendo la pressione fiscale”.

Lo stesso Capelli sprona il Governo a prendere provvedimenti per vivacizzare ancora di più il settore, quali ad esempio l’aggiornamento del Codice della Strada, l’adeguamento delle infrastrutture e la campagna metà ruote, metà pedaggio che ha l’obiettivo di ridurre il prezzo delle autostrade rispetto alle auto.

A giugno la leadership delle vendite per il settore scooter va alla Honda SH 300, mentre fra le moto ritorna in cattedra la BMW R 1200 GS. Il primato della tedesca è dovuto al calo di produzione della Honda Africa Twin a causa dal terremoto che ha colpito lo stabilimento di Kumamoto. Il modello giapponese ha visto dunque scendere gli esemplari targati a 120 unità contro le oltre 400 dei mesi precedenti.

La classifica per segmenti mostra la preponderanza sul mercato di enduro stradali e naked, con le turistiche in leggera ripresa.
La classi di cilindrata preferite vedono al vertice le 800-1000cc con 15.709 unità e un +25,5% rispetto ai primi sei mesi del 2015, seguite dai veicoli oltre i 1000cc con 14.321 unità e un +13,4%. In crescita anche le 200-500cc e la cilindrata 125, rispettivamente con il 32,1% e 47,6%.

Sempre nel periodo gennaio-giugno c’è da registrare l’ottima performance del Gruppo Piaggio che raggiunge una quota di mercato del 21%. Il merito è da attribuire al successo degli scooter, tra cui i nuovi modelli Liberty e Medley ABS, le cui vendite passano dal 30,7% del 2015 agli attuali 32,4%.

Se volete assicurare la vostra due ruote, ricordate che, su Segugio.it, è possibile trovare l'offerta più vantaggiosa in modo semplice, rapido e, soprattutto, economico!

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Mercato moto, l’aumento è a doppia cifra Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare