Moto, con l’estate si torna in sella

07/07/2016

Nell'appuntamento di ieri con le news di Segugio.it vi abbiamo parlato delle polizze auto più economiche della capitale. Il caldo torna a essere protagonista risvegliando la voglia dei centauri di utilizzare la moto durante l’estate. 

Sono tanti i proprietari di due ruote che aspettano il periodo di ferie per tirare definitivamente fuori dal garage il proprio mezzo, utilizzandolo non solo per andare a mare ma anche per gite fuori porta. Tuttavia la moto, dopo un lungo periodo di inattività, ha bisogno di qualche piccola attenzione per ritornare sulle strade in tutta sicurezza.

Il rimessaggio del mezzo dopo più di una stagione di disuso dipende dalla cura con cui il motociclista ha preparato il lungo periodo di riposo. Ricordiamo ad esempio che è buona regola fare il pieno di carburante prima di conservare la moto per i mesi di non utilizzo, così da evitere l’accumulo di condensa che potrebbe intasare il motore una volta riavviato. Inoltre è bene lavare il mezzo e stendere un prodotto protettivo sia sulle cromature che sulle parti in gomma.

Lo stato della batteria è una delle prime cose da verificare: anche a moto spenta infatti continua ad alimentare il circuito, tendendo a scaricarsi dopo un periodo di inutilizzo. Se la batteria è stata collegata a un mantenitore di carica non dovreste avere problemi, in caso contrario potrebbe aver bisogno di essere ricaricata o addirittura sostituita.

Un ulteriore controllo da fare è sui livelli dell’olio motore e del liquido freni. Se il primo è scarso, è possibile fare un rabbocco anche in autonomia, riguardo il liquido freni invece è necessario fare attenzione al “fai da te”, perché è necessario l’intervento di una persona esperta per evitare bolle d’aria e andare a inficiare l’efficacia del sistema. 

Una parte importante della manutenzione post inverno riguarda gli pneumatici. Lasciare parcheggiata la moto nello stesso punto per mesi può portare all’ovalizzazione dei cerchi per via del peso mezzo, o alla loro cristallizzazione per via del contatto con il pavimento freddo. Potrebbe quindi essere necessario acquistare delle nuove coperture.

Per evitare una spesa eccessiva è possibile scegliere un treno di gomme di costruzione non recentissima, ma solo se conservati dagli installatori al riparo da agenti atmosferici. In questo caso gli pneumatici non subiscono deterioramento neanche dopo anni e sono in grado di garantire la stessa sicurezza delle coperture più recenti. Più che la data è importante controllare il modello di pneumatico, accertandosi che non si tratti di una tecnologia di vecchia generazione.

Nel caso in cui le gomme siano ancora buone è importante controllare che la pressione non sia troppo bassa. I rischi sono svariati e vanno dall’ammaccatura del cerchio a conseguenze molto più pericolose come forature e smontaggio accidentale dal cerchio. Possono inoltre aumentare i consumi di carburante per via della guida meno reattiva e meno precisa. Al contrario una pressione eccessiva potrebbe portare ad esplosioni, soprattutto con le alte temperature dell’estate, o ad una riduzione dell’aderenza avvertibile soprattutto sul bagnato in quanto diminuisce la superficie d’appoggio della gomma sull’asfalto.

Per evitare problemi, ogni costruttore indica la pressione di penumatici ideale, indicando addirittura due differenti valori di gonfiaggio a seconda che si viaggi da soli oppure con il passeggero e i bagagli.

Se si possiede una moto con la trasmissione a catena bisogna controllarne la tensione, indicata sul libretto di uso e manutenzione, ed eventualmente regolarla allentando il dado dell’asse della ruota di un paio di giri. In generale una moto da strada deve avere dai 20 ai 35 mm di gioco.

Ricordatevi di assicurare il vostro mezzo con Segugio.it, il comparatore di assicurazioni che vi permette di trovare l'offerta più vantaggiosa e risparmiare considerevolmente sul costo della polizza moto.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Moto, con l’estate si torna in sella Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare