Rivoluzione dall’Inghilterra: la patente sta in una app

11/06/2016

Torniamo ad affrontare l'argomento patente di guida, dopo aver descritto la procedura e i costi per il rinnovo della stessa; infatti la digitalizzazione in atto negli ultimi anni ha riguardato anche questo importante documento per la conduzione di veicoli a motore. A breve quindi potrebbero essere ulteriori sviluppi in questo processo di informatizzazione.

L’attuale licenza è stata ripensata in Inghilterra in modo totalmente virtuale, visto che Oliver Morley – Chief Executive della Driver & Vehicle Licensing Agency – ha pubblicato su Twitter l’immagine di un prototipo di patente reso visibile tramite app per iPhone.

La patente sullo smartphone, oltre che ad essere una vera comodità, potrebbe consentire alla motorizzazione civile di effettuare le eventuali modifiche o gli aggiornamenti dei dati anagrafici in tempo reale, evitando così le lungaggini delle procedure burocratiche.

La digitalizzazione del documento porterebbe con sé numerosi vantaggi, come l’accorciamento dei tempi utili per l’aggiornamento dei dati, senza dimenticare il risparmio in termini di costi dovuto all’eliminazione del tesserino.

Fondamentale sarà anche trovare un rimedio per evitare le contraffazioni, un problema sempre più ricorrente in materia digitale. Il documento che attesta l’idoneità a condurre un veicolo non potrà essere immagazzinato nello smartphone come un qualsiasi file ma dovrà avere protezioni speciali che ne controllino l’accesso. 

Situazioni meno complicate riguarderebbero l’eventuale furto o smarrimento dello smartphone (oppure semplicemente la batteria scarica e l’assenza del segnale), limiti facilmente superabili per via del cloud sempre accessibile da qualunque dispositivo.

Per ora il progetto è in fase di sviluppo e la stessa Motorizzazione inglese non ha specificato quando si effettueranno dei test. Tuttavia un modello simile è stato già sviluppato lo scorso anno negli Stati Uniti quando il Dipartimento dei Trasporti dello stato dell'Iowa ha lanciato la sperimentazione di Mobile Driving Licence. Anche in questo caso si tratta di una app per smartphone che sostituisce la patente tradizionale, utilizzabile sia davanti ad agenti di pubblica sicurezza che in ogni caso in cui venga richiesto di esibirli, come ad esempio all'interno dell’aeroporto.

In Italia non è ancora previsto nulla di quanto ipotizzato in Gran Bretagna e negli USA, anche se il permesso di guida è molto avanti nel percorso di smaterializzazione.

Le novità hanno riguardato il nuovo formato a carta di credito che permette di evitare alla scadenza del documento l’applicazione dei bollini adesivi per il rinnovo, che invece avviene via internet e in tempo reale. I medici che effettuano la visita di idoneità accedono direttamente al sistema informatico del Dipartimento per i Trasporti, rilasciando nell’immediato al richiedente una ricevuta con validità di guida di 60 giorni (in attesa dell'arrivo per raccomandata della nuova licenza).

Questa sistema è entrato in vigore già dal 2014 e secondo le stime del Ministero dei Trasporti dovrebbe portare a un ricambio completo delle patenti entro pochi anni. La nuova Card plastificata è stampata con modalità laser e criteri antifalsificazione ed è in linea con quanto disposto dalla normativa europea.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Rivoluzione dall’Inghilterra: la patente sta in una app Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare