OuiHop, l’autostop si prenota su una app

05/04/2016

ouihop

Arriva dalla Francia l’ultima novità in termini di mobilità su quattroruote. Si chiama OuiHop ed è un’applicazione mobile che mette in comunicazione pedoni e automobilisti per fare brevi viaggi in città o vicino alla città, secondo le modalità dell'autostop.

L’App infatti consente per soli due euro al mese di chiedere passaggi illimitati in città a chiunque decida di scaricarla sul proprio smartphone. Il servizio è offerto da privati cittadini con la loro automobile e il fine principale si basa principalmente sulla solidarietà e non sullo scopo di lucro. A differenza dell’autostop convenzionale, OuiHop è più sicuro in quanto dopo ogni trasporto il conducente e il passeggero si scambiano un commento di feedback che sarà visibile ad altri utenti.

L’idea dell’applicazione, creata dai tre co-fondatori Giovanni Battista Boneu, Laurent Maghdissian e Frank Rougeau, nasce dal fatto che le esigenze di trasporto nelle aree urbane continuano a evolversi. Si stima che entro i prossimi quindici anni il 70% della popolazione mondiale potrebbe vivere in città, portando un sovraccarico del trasporto di rete che dovrà sostenere un numero sempre crescente di utenti. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di andare incontro a questo cambiamento, abituando gli automobilisti a offrire posti non utilizzati durante i loro viaggi su siti di carpooling. L’applicazione è disponibile sia su iOS che per Android.

Il servizio, appena lanciato in Francia, è un incrocio tra Bla Bla Car – che ha sin dall’inizio scommesso sulle tratte medio-lunghe – e la più discussa Uber Pop che in Italia ha subito lo stop imposto dai giudici del tribunale di Milano.

Il servizio Uber Pop infatti è stato sospeso a tempo indeterminato in seguito alla causa per concorrenza sleale promossa dalle organizzazioni sindacali dei tassisti. Secondo i magistrati, UberPop avrebbe praticato slealmente tariffe più basse rispetto a quelle dei taxi grazie al mancato sostenimento dei costi fissi. L’azienda canadese si era opposta al blocco dell’applicazione ma il tribunale milanese ha respinto il ricorso, con la motivazione che Uber non garantisce la sicurezza dei consumatori e non limita la concentrazione del traffico.

Attualmente la disputa tra le due categorie non ha trovato soluzione, benché se ne fosse discusso molto, con l’ultimo DDL Concorrenza: l’articolo che avrebbe agevolato le auto con conducente è stato escluso all’ultimo momento dal decreto. La norma avrebbe permesso agli autisti di non ritornare in rimessa prima di accettare una nuova prenotazione e di esercitare in Comuni diversi da quelli che hanno rilasciato l’autorizzazione.

OuiHop potrebbe avere lo stesso successo di Uber, ma anche gli stessi problemi con i tassisti di mezza Europa. Tuttavia l’applicazione francese si basa su un modello difficile da vietare in quanto i conducenti di OuiHop, oltre a non chiedere il contributo, non modificano la destinazione in base al passaggio offerto, ma la decidono autonomamente offrendo il servizio solo a chi è diretto nella loro stessa direzione.

Se intendete invece spostarvi con il vostro mezzo di trasporto e avete voglia di tagliare il costo RC auto, dovete assolutamente utilizzare il comparatore offerto da Segugio.it, il miglior amico del risparmio! 

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
OuiHop, l’autostop si prenota su una app Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare