Assicurazione auto, il 2015 chiude con le tariffe in calo

15/02/2016

rc auto ania

Buone notizie sul fronte prezzi dei contratti assicurativi. Il premio medio delle polizze prima delle tasse è diminuito, tra dicembre 2014 e dicembre 2015, da 434 a 409 euro, con una contrazione pari a 25 euro, -5,7 in valore percentuale.

I dati sono stati rilevati dall’ANIA (Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici) e riguardano le tre principali tipologie di veicoli: autovetture, motocicli e ciclomotori. Gli importi calcolati sono al lordo delle tasse e riferiti alla sola garanzia sulla responsabilità civile, mentre sono escluse le polizze flotta/assicurate con libro matricola e quelle temporanee.

L’indagine campionaria considera l’85% dei premi raccolti e le tariffe oggetto della rilevazione sono in prevalenza quelle riportate nella comunicazione scritta che l’impresa invia all’assicurato almeno 30 giorni prima della scadenza annua del contratto.

In particolare, a dicembre 2015 sono stati rilevati oltre 2,6 milioni di contratti per un incasso premi pari a oltre 1 miliardo di euro. Il 76,4% di questi ha riguardato il settore delle autovetture, il 3,8% quello dei motocicli e l’1,4% quello dei ciclomotori. Le polizze oggetto della ricerca sono quelle di cui si conosce il premio pagato durante l’anno precedente, escludendo così i nuovi contratti assunti a dicembre e che riguardano in parte gli assicurati che cambiano compagnia per ottenere maggiori vantaggi sulla tariffa finale.  

Per le autovetture e i ciclomotori si è registrato nell’ultimo mese dello scorso anno una diminuzione delle tariffe del 5,8% rispetto allo stesso periodo del 2014. Per i motocicli il premio risulta invariato mentre per i ciclomotori si registra, dopo quasi due anni di riduzioni, un aumento del 4,1%. 

La flessione dei prezzi ha riguardato tutti i 12 mesi del 2015, un trend discendente che era già cominciato alla fine del 2012. Rispetto a quest’ultimo, il premio medio dell’anno per il totale dei veicoli ha registrato il seguente andamento:

- in valore assoluto si è passati dai 456 euro pagati in media nel 2012 ai 386 euro nel 2015, con una riduzione in tre anni di 70 euro. In valore percentuale si è sfiorato il 15,3%.

- La rilevazione puntuale di dicembre 2015 rispetto allo stesso mese del 2012 evidenzia che il prezzo è sceso di 87 euro in valore assoluto (da 496 euro a 409 euro) e di quasi il 18% in termini percentuali.                      

Le tasse incidono sul premio medio per il 26,1%, sostanzialmente in linea con il 2014: in particolare le imposte e il contributo al Servizio Sanitario Nazionale pesano rispettivamente il 15,6% e il 10,5%. Dal 2014 al 2015 il premio medio della copertura dopo le tasse è sceso di 31 euro, 518 a 487 euro. Considerando che i contratti stipulati dalle compagnie sono circa 40 milioni, il risparmio complessivo sulla spesa degli assicurati – nel caso si applicasse all’intero portafoglio – sarebbe di oltre 1,2 miliardi di euro.          

I risultati dell’analisi vengono confermati anche dalla rilevazione che mensilmente viene effettuata dall’ISTAT. I dati dell’Istituto mostrano che a partire da settembre 2013 l’indice dei prezzi relativi alle coperture RC è stato sempre in calo, con una variazione durante i 12 mesi del 2015 di -1,8% rispetto all’anno precedete.

In ultimo, la conferma dell’Osservatorio di Segugio.it sul calo dei prezzi del 2015 evidenziato dall’ANIA, con le richieste effettuate dagli assicurati nel mese di gennaio che hanno fatto segnare un’ulteriore diminuzione delle tariffe del 7,9% rispetto ai primi mesi dello scorso anno e un meno 9,2% del best price.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Assicurazione auto, il 2015 chiude con le tariffe in calo Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare