Assicurazione moto, un 2015 con prezzi al ribasso

13/01/2016

rc moto

L’anno appena concluso ha giovato alle tasche dei centauri che hanno assicurato la propria moto. Secondo l’ANIA (Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici) l’RC per le due ruote, una delle spese che spesso frena l’acquisto di questo tipo di veicoli, ha registrato una diminuzione del 2,6% per i motocicli – aventi cilindrata superiore ai 50 cc – e del 2,8% per i ciclomotori. Si tratta di rilevamenti su polizze che giungono al rinnovo e che non considerano i nuovi assicurati, per i quali ci sono solitamente sconti maggiori rispetto a coloro che restano con la stessa compagnia.

Tuttavia, i premi pagati dagli altri Stati membri dell’Europa occidentale sono in media inferiori del 45% rispetto a quelli italiani, una differenza che va attribuita ai costi dei risarcimenti, ai comportamenti di guida, alle frodi e alle imposte. Le prime tre voci sono quelle che incidono maggiormente nelle tariffe delle regioni meridionali, creando quel gap di prezzi con le macro aree del nord Italia.

Il calo dei costi assicurativi è confermato anche dall’Osservatorio di Segugio.it, il portale che permette di tracciare un profilo completo delle caratteristiche dei contratti assicurativi. Il prezzo medio rilevato in Italia durante il secondo semestre del 2015 è stato di 532,91 euro contro i 566,77 dello stesso periodo dell’anno precedente. A livello regionale il costo delle polizze va da un minimo di 288,25 euro della Valle d’Aosta a un massimo di 1.015,68 euro della Campania; tra i territori con le tariffe RC Moto più basse ci sono il Friuli Venezia Giulia (361,16 euro), l’Umbria (380,62 euro), il Veneto (412,57 euro) e il Piemonte (416,23 euro). La graduatoria della spesa maggiore vede al vertice, oltre alla Campania, la Puglia (900,6 euro) e la Calabria (845,91 euro).

Il trend al ribasso registrato a livello nazionale si conferma in quasi tutte le principali province della penisola.

A Roma il costo medio del premio assicurativo ha chiuso la seconda parte del 2015 a 582,85 euro, più alto del 9,37% rispetto al dato nazionale. Nel periodo luglio-dicembre 2014 le rilevazioni parlavano di 637,32 euro, circa 8 euro in più. Le polizze con il Furto e Incendio sono passate dal 10,72% agli attuali 12,5%.

A Milano, la città dove circola il maggior numero di motocicli, il secondo semestre 2015 ha fatto segnare un ammontare di 473,72 euro, l’11,11% al di sotto della media nazionale; nel 2014 la spesa per l’RC Moto si era attestata intorno alla stessa cifra.

Come per le quattroruote, le regioni del Centro confermano una distribuzione dei prezzi vicina alla media nazionale. A Firenze il premio comporta una spesa di 444,50 euro, 43,39 euro in meno rispetto a quanto rilevato l’anno precedente (487,89 euro): tendenzialmente stabili intorno al 5,4% i contratti stipulati con il Furto e Incendio.

L’abbassamento delle tariffe ha interessato maggiormente le città del Sud: a Bari il premio è diminuito di quasi il 15%, passando dai 1.050,66 euro della seconda parte del 2014 agli 872,06 euro con il quale si è chiuso il 2015. Le cifre sono ancora troppo lontane dalla tariffa media nazionale, scostandosi di oltre il 63%; la totalità delle polizze stipulate non prevede come garanzia accessoria il Furto e Incendio.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Assicurazione moto, un 2015 con prezzi al ribasso Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare