Legge di Stabilità 2016, le novità per gli automobilisti

11/01/2016

novità per automobilisti

Arrivano con la legge di Stabilità 2016, approvata in via definitiva dal Parlamento, una serie di norme a favore di privati e imprese: tra queste, ci sono importanti novità per il settore automobilistico.

Uno dei provvedimenti più discussi riguarda i nuovi controlli di autovelox, tutor e telecamere ZTL che permettono di sanzionare chi viaggia sprovvisto di una regolare polizza assicurativa. Le apparecchiature effettueranno l’accertamento tramite la targa del veicolo che servirà come strumento identificativo. La verifica da parte del sistema prevede l’incrocio delle informazioni tra il database creato dall’ANIA, contenente le informazioni sulla copertura dei veicoli, e della Motorizzazione, che raccoglie i dati sui veicoli immatricolati.

Un emendamento alla legge di Stabilità ha inoltre previsto che gli occhi elettronici presenti lungo le strade della penisola possano effettuare il controllo della revisione obbligatoria dei veicoli. Il sistema di monitoraggio pensato dal legislatore non prende tuttavia in considerazione l’accertamento del bollo di circolazione, la cui evasione provoca ogni anno secondo l’ACI mancate entrate nelle casse delle Regioni per circa 800 milioni di euro. Lo stesso controllo per i sistemi elettronici sarebbe stato invece possibile visto che il database delle tasse automobilistiche è già oggi completamente informatizzato.

I commi dal 91 al 94 della nuova legge prevedono agevolazioni per aiutare professionisti e aziende nell’acquisto di veicoli nuovi destinati ad attività lavorative. Viene introdotta infatti la possibilità di acquisire quei mezzi di trasporto strumentali all’attività d'impresa con un maxi-ammortamento che può arrivare al 140% del costo sostenuto. La percentuale potrà essere sfruttata per tutte le tipologie di vetture aziendali.

Il documento approvato dal Parlamento prevede inoltre l’istituzione di un fondo di 5 milioni di euro per incentivare la sostituzione di vecchi camper e autocaravan. I proprietari di questi veicoli potranno usufruire di un contributo fino a 8.000 euro per passare a un nuovo mezzo meno inquinante, rottamandone uno di categoria euro 0, euro 1 o euro 2. L’incentivo sarà applicato dal concessionario sotto forma di sconto e riguarderà i contratti firmati dal primo gennaio 2016 al 31 dicembre 2016. 

La normativa varata riprende anche l’articolo 103 del Codice della Strada in tema “di obblighi conseguenti alla cessazione della circolazione dei veicoli a motore”, in relazione alla definitiva esportazione all’estero. La disposizione prevede che il trasferimento del mezzo oltrefrontiera dovrà essere documentata “attraverso re-immatricolazione, comprovata dall'esibizione della copia della documentazione doganale di esportazione”.

Infine, la legge di Stabilità affronta la delicata questione delle reali emissioni dei veicoli a motore, una criticità emersa a settembre 2015 con lo scandalo dieselgate che ha coinvolto le vetture del Gruppo Volkswagen. A tal proposito, l’esecutivo ha stanziato un fondo per “avviare un programma straordinario di prove su veicoli nuovi di fabbrica e su veicoli circolanti”. Le verifiche permetteranno di accertare la corrispondenza tra le emissioni dichiarate in fase di omologazione dalla casa automobilistica e quelle rilevate su strada.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Legge di Stabilità 2016, le novità per gli automobilisti Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare