Assicurazione auto, le novità dopo l’estate

02/09/2015

riforma assicurativa

Il rientro dalle vacanze si preannuncia positivo, dando il via a una serie di cambiamenti che dovrebbero agevolare gli automobilisti italiani.

Il nodo principale da sciogliere rimane l’approvazione della riforma assicurativa stilata dall’Esecutivo. I nuovi emendamenti previsti prima delle vacanze estive avevano causato la reazione negativa da parte dell’ANIA, che continua a prospettare aumenti delle tariffe assicurative se il testo non sarà ulteriormente modificato da parte del Governo. Nel mirino dell’Associazione ci sono soprattutto il nuovo sistema valutativo delle lesioni gravi e le poche misure previste contro le frodi.

Il disegno di legge prevede anche sconti obbligatori definiti dall’IVASS, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, per coloro che installeranno sul proprio veicolo la scatola nera. La black box risulta essere una tappa fondamentale per superare il problema delle truffe alle aziende assicuratrici, tutelando il consumatore dai costi eccessivi della polizza e permettendogli un lauto risparmio.

"Dopo anni di latitanza normativa su questi temi” spiega Domenico Petrone, presidente di Viasat Group, “finalmente un segnale che va nella direzione di premiare gli assicurati virtuosi che oggi sono costretti a pagare premi molto alti, malgrado la loro diligenza, a causa dell'alto tasso di sinistri e frodi nel proprio territorio. Si poteva fare meglio? Probabilmente sì, ma è innegabile che non fare nulla sarebbe stato infinitamente peggio".

Questi dispositivi sono sempre più diffusi tra gli automobilisti italiani, passati da poco più di un milione della fine del 2012 agli oltre 3 milioni di esemplari concessi dalle compagnie in comodato d’uso alla fine del 2014.

In alcuni stati esteri come la Russia, le compagnie utilizzano uno strumento che viene considerato l’evoluzione della scatola nera: si tratta della Dash cam, una videocamera che registra tutto ciò che accade all’esterno del veicolo. Quest’ultima potrebbe essere utile nei prossimi anni anche in Italia per permettere alle assicurazioni e agli assicurati di definire situazioni dubbie in caso di sinistro stradale. Gli apparecchi di ultima generazione sono dotati, oltre che di un sensore video, anche di sensori e sistemi GPS per ricavare parametri quali la posizione e la velocità del veicolo al momento dell’impatto.

Novità sono previste anche per il modulo CID (constatazione amichevole d’incidente), lo strumento a disposizione degli assicurati per inoltrare la pratica per il pagamento dei danni in caso di incidente. L'EURESA, raggruppamento europeo di società mutualistiche e cooperative di assicurazione, ha recentemente deciso di realizzare un’applicazione per smartphone che permette la compilazione dei dati online e il cui funzionamento dovrebbe essere previsto per la fine del 2015.

Per l’addio al contrassegno assicurativo, il tagliando da esporre sul parabrezza che attesta il regolare pagamento della polizza, bisognerà attendere il 18 ottobre 2015. Gli automobilisti potranno controllare lo stato di attivazione della propria polizza auto andando sul portale dell’automobilista del Ministero dei Trasporti e inserendo la targa del veicolo. Stessa sorte è già toccata dal primo luglio all’attestato di rischio: il cartaceo è stato abolito e l’assicurato può consultare in qualsiasi momento i propri dati accedendo a un database centralizzato, verificando così la propria classe di merito.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Assicurazione auto, le novità dopo l’estate Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare