Moto: vendite del nuovo in ripresa

17/03/2015

mercato moto

I dati ufficiali diffusi da Confindustria ANCMA, Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori, relativi al mercato delle moto evidenziano un risultato positivo nel primo bimestre del 2015: le due ruote superiori a 50cc vendute in Italia sono pari a 21.771 unità, +0,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le cifre fanno sperare in qualcosa di diverso rispetto al 2014, quando nell’arco dei dodici mesi il mercato ha dato segnali negativi, con 182.773 veicoli venduti e un -1,5% sul 2013.

“Le immatricolazioni presentano un indice positivo, ma non si legge ancora un cambio di passo del mercato nel suo complesso. Se le moto confermano di essere in salute”, dichiara Corrado Capelli, Presidente di Confindustria ANCMA, “grazie anche ai nuovi modelli presentati all’ultima edizione di EICMA, gli scooter a febbraio subiscono una piccola battuta d'arresto. Tuttavia gli indicatori economici volgono in positivo e lo scatto in avanti degli indici di fiducia, sia delle imprese che dei consumatori, creano aspettative di crescita della domanda per quanto riguarda l’export e finalmente anche per la domanda interna”.

Il solo mese di febbraio vede salire il numero delle immatricolazioni, con 9.864 veicoli venduti e un +1,4% rispetto allo stesso mese del 2014. Il risultato positivo è merito soprattutto del soddisfacente incremento dei motocicli, con 4.754 unità acquistate e un +7,3%, mentre gli scooter realizzano 5.110 immatricolazioni, pari al -3,5%. Per i “cinquantini”, gli unici a poter essere guidati dai quattordicenni, il calo è più consistente: 1.322 registrazioni e un -16%.

Analizzando le diverse cilindrate nell’arco dei mesi di gennaio e febbraio, si nota il buon andamento per i 125cc con 3.489 unità immatricolate e un +7,2%; gli scooter dai 150 ai 250cc arretrano del 2,4%, attestandosi sulle 2850 unità. Il segmento centrale da 300 a 500cc fa segnare un -7,7% e 3.119 vendite, mentre continua il grande successo per i maxiscooter oltre 500cc con 1.068 unità e un +27,9%.

Le moto oltre i 1000cc si fermano a 2.573 unità immatricolate, in leggero calo dell’1,8%; crescono in misura notevole, invece, quelle con cilindrata compresa tra gli 800 e i 1000cc, con 2.304 unità e un +32,9%. La media cilindrata (tra 650 e 750cc) fa registrare un incremento a due cifre, con 1.494 moto e un +17,4%; nella fascia da 300 a 600cc, le immatricolazioni si fermano a 1.172 unità e un calo del 12,7%. Solo 450 pezzi e un -8% per il range che va dai 150 ai 250cc; infine, spicca la ripresa per le 125cc con 578 moto e un +11,6%.

L’andamento dei segmenti conferma la leadership delle enduro stradali con 3.099 unità anche se in calo del 7%, mentre le naked, con 2.902 vendite, segnano un +46,7%; a seguire le moto custom con 881 unità (+15,2%), i mezzi da turismo con 721 immatricolazioni (-2,6%), le sportive con 445 pezzi vendute (-10,3%) e le supermotard con solo 251 motoveicoli (-28,3%). I 50cc, sempre nei primi due mesi, registrano 2.674 esemplari e una vistosa perdita del 17,5%.

Secondo Corrado Capelli, le previsioni future del mercato sono destinate al rialzo: il cambiamento sta avvenendo anche sul fronte delle tariffe assicurative e se le proposte di Confindustria ANCMA saranno accettate, le opportunità di sconti potranno essere più concrete, favorendo così gli utenti più virtuosi.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Moto: vendite del nuovo in ripresa Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare