RC Auto: le proposte dei carrozzieri di Confartigianato

15/10/2014

assicurazioneRidurre il costo della polizza di assicurazione per le auto, tutelare i diritti degli automobilisti e assicurare libertà di concorrenza nel mercato delle riparazioni, tutelandone la qualità. Arriva dai carrozzieri di Confartigianato, a nome delle 18.672 imprese artigiane di carrozzeria attive in Italia, la proposta di legge per i diritti dell’assicurato, riconducibile a una situazione economica difficile e ai rincari che negli ultimi anni hanno caratterizzato il mercato delle assicurazioni.

Basti pensare che negli ultimi dieci anni nel nostro Paese i prezzi delle assicurazioni sui mezzi di trasporto sono aumentati del 27,8%, mentre l’Europa ha registrato aumenti per meno della metà, il 13,6%, con punte come la Germania all’8% e i francesi con soltanto il 6,6% in più. 

La proposta chiede la modifica delle norme in materia di RC Auto contenute nel codice delle Assicurazioni private, con la libertà per l’automobilista di riparare l’auto nella sua officina di fiducia al fine di ottenere il servizio migliore, la competenza e la tracciabilità dei ricambi sostituiti. Una richiesta che si spiega anche con l’esistente legge 122/92 sulla quantificazione dei servizi resi dalle carrozzerie secondo le prescrizioni tecniche dettate dalle case costruttrici e sull’attribuzione  della responsabilità della riparazione al carrozziere.

Nel dettaglio, sono 5 i punti della proposta di legge sollecitata al fine di riequilibrare il rapporto tra consumatori, assicurazioni, carrozzieri.

- Obbligo della fatturazione di tutti gli interventi di riparazione del veicolo. La fattura deve essere dettagliata e specificare tempi di riparazione e ricambi utilizzati, anche al fine di tracciare l’intervento e combattere le frodi assicurative.

- Utilizzo pieno della cessione del credito, perché diritto previsto dalla legge. Così, sarebbe dato all’automobilista il diritto di scegliere liberamente la carrozzeria, senza alcuna anticipazione di denaro.

- Tutela della concorrenza. Alle carrozzerie convenzionate con le assicurazioni non devono essere concessi vantaggi, così come non devono essere penalizzati i carrozzieri indipendenti.

- Risarcimento integrale per gli automobilisti, con l’inclusione dei servizi aggiuntivi e complementari come il soccorso stradale o l’auto di cortesia durante la riparazione.

- Garanzia della terzietà e indipendenza del perito assicurativo.

Inoltre, la proposta di legge chiede l’abrogazione della disciplina del risarcimento diretto e del suo Regolamento, avendo già una sentenza della Corte Costituzionale stabilito la facoltatività.

In ultimo, ulteriore richiesta, la revisione dell’auto nel caso in cui l’incidente ne abbia compromesso la sicurezza.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
RC Auto: le proposte dei carrozzieri di Confartigianato Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare